Palazzo Pizzini

Descrizione

Il complesso monumentale, come oggi lo vediamo, si articola in due corpi di fabbrica che si affacciano su un giardino all'italiana: il palazzo, attribuibile al tardo Seicento, sorge a nord mentre sul lato est si sviluppa un fabbricato dei primi anni dell'Ottocento.
La villa principale presenta un'architettura molto semplice ma con una chiara impronta signorile.
Il palazzo è fiancheggiato ai due lati da due basse costruzioni che sono le basi di due torri, mai realizzate, ma che avrebbero dovuto salire in altezza oltre il corpo centrale.

La proprietà del palazzo giunse agli inizi del Seicento alla famiglia Lana, dalla quale passò, nel XVIII secolo, ai nobili Gandini, poi alla famiglia Santi, alla duchessa Bevilacqua La Masa per giungere per eredità al Barone Pizzini Piomarta di Rovereto.

Modalità di Accesso

Visite guidate

Luogo
Via Santa Giulia, Timoline, BS, Italia
Allegati
Gestito Da
Costi

-

Ultimo Aggiornamento

27
Dic/23

Ultimo Aggiornamento